Ho bisogno di musica

Io non ho bisogno di denaro
ho bisogno di sentimenti
di parole
di parole scelte sapientemente
di fiori detti pensieri
di rose dette presenze
di sogni che abitino gli alberi
di canzoni che facciano danzare le statue
di stelle che mormorino
all’orecchio degli amanti.

Ho bisogno di poesia
questa magia che brucia
la pesantezza delle parole
che risveglia le emozioni e dà colori nuovi.

(Alda Merini)

Annunci

32 pensieri riguardo “Ho bisogno di musica

  1. vedevo proprio ieri let’s get lost, il documentario di weber su chet, come non commuoversi, il vortice di genio e caducità umana, le labbra che sfidano il suono e il suono che vince gli equilibri dentro di noi … chet aveva già calcato la sua impronta nel fondo delle orecchie, non aveva bisogno di volare: ” una voce che era una tromba e una tromba che era una voce”

    Mi piace

    1. poetico, dolce e tristissimo è Chet. non conosco il documentario (lo cercherò online, sicuramente) però tanti anni fa ho letto la sua autobiografia, “Come se avessi le ali”.
      è commovente, sembra il racconto di un bambino per la naturalezza con cui narra la sua vita, la droga, la galera, il jazz. è la naturalezza di chi ha conservato l’innocenza, malgrado tutto.

      Mi piace

  2. dove finiscono i miei commenti? hai notizie dei miei commenti? li hai visti passare? Di Chet ascolto e sospiro, quando leggo la Merini mi sembra tutto semplice, anche quando non lo è affatto. (avevo scritto un paio di commenti e non li trovo più, mah…..)

    Mi piace

    1. ho guardato nello spam ma non c’è traccia dei tuoi commenti (ogni tanto wordpress mi fa rimpiangere splinder, e non aggiungo altro! 😉 )

      “La semplicità a volte è il sintomo di una interna avarizia”.
      Alda Merini, La vita facile
      Quando ho letto questa frase, per me è stato come uno schiaffone. Però di quegli schiaffoni che fanno bene. 🙂

      Mi piace

      1. Certo!
        C’è anche questo documentario LET’S GET LOST

        (Bruce Weber, Usa, 1988) con Chet Baker, Carol Baker, Vera Baker

        Si può scaricare da internet se non sbaglio.
        Non l’ho visto, ma mi pare giusto informare.

        La sua voce è un volo…
        Un suono rimane per sempre in te dopo averlo ascoltato.

        Grazie.
        Buon fine settimana
        gb

        Mi piace

    1. sì, fu uno spacciatore che avanzava dei soldi..
      fortunatamente, le “brutte storie” della sua vita non sono mai riuscite a violargli l’anima che è rimasta fragile sino alla fine. non ha mai combattuto o giudicato se stesso, in nessuna occasione. te ne accorgi dalla strana calma con cui parla delle sue esperienze, della droga, delle botte, della galera. sembra distacco, invece è una fragilità matura, consapevole, accettata e protetta.
      mi commuove sempre e il suo ascolto mi serve anche per sentirmi il polso.. ché a forza di proteggere la mia (di fragilità) non vorrei diventare una specie di armadillo corazzato e senza cuore.

      Mi piace

      1. Hai la musica in te che ti salva dal diventare un armadio corazzato e senza cuore.
        Con l’ascolto partecipe delle note… è naturale ri-diventare essere umani veri.:-)
        La musica è terapia anche!
        gb

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...