….sull’incerta luna dimorano i sogni, l’inafferrabile, Il tempo che si perde, il possibile o l’impossibile, che è la stessa cosa

Come si fa a non condividere? 🙂

Controvento

tumblr_mjoaiq3brW1qkorhdo1_500
Racconta la storia che in quel passato
tempo in cui accaddero tante cose
reali, immaginarie e dubbie,
un uomo concepì lo smisurato

progetto di cifrare l’universo
in un libro e con impeto infinito
innalzò l’alto e arduo manoscritto
e limò e declamò l’ultimo verso.

Stava per ringraziare la fortuna
quando alzando gli occhi vide un lucido
disco nell’aria e capì, stupito,
di essersi dimenticato della luna.

La storia che ho narrato benché finta,
può ben raffigurare il maleficio
di noi che esercitiamo il mestiere
di trasformare in parole la nostra vita.

Si perde sempre l’essenziale
……………………….

Jorge Louis Borges
dalla raccolta “Il creatore” 1960
trad.Livio Bacchi Wilcock

Il componimento continua. Il poeta dice di non ricordare più se ha scoperto la luna nella realtà o nei libri “più che le lune delle notti, posso ricordare quelle del verso“. E così, rievoca la dragon moon di antiche ballate inglesi…

View original post 139 altre parole

Annunci

3 pensieri riguardo “….sull’incerta luna dimorano i sogni, l’inafferrabile, Il tempo che si perde, il possibile o l’impossibile, che è la stessa cosa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...