Jay Hawkins. Con la maledetta abitudine del giornale.

bright

 

(…) tutto riguardo odio, caccia, lotta,

menzogna, furto, lussuria, spreco,

chi era stato ucciso e chi era stato impiccato.

E io domando, se la vita è piena di bellezza,

e piena di nobiltà e creatività,

perché non ne scrivono?

(E. Lee Masters)

 

foto by Pannonica

Annunci

Dippold l’ottico

Che cosa vedi adesso?
Globi rossi, gialli, viola.
Un momento! E adesso?
Mio padre, mia madre e le mie sorelle.
Sì! E adesso?
Cavalieri in armi, belle donne, volti gentili.
Prova queste.
Un campo di grano – una città.
Molto bene! E adesso?
Molte donne con occhi chiari e labbra aperte.
Prova queste.
Solo una coppa su un tavolo.
Oh, capisco! Prova queste lenti!
Solo uno spazio aperto – non vedo niente in particolare.
Bene, adesso!
Pini, un lago, un cielo estivo.
Così va meglio. E adesso?
Un libro.
Leggimene una pagina.
Non posso. I miei occhi sono trascinati oltre la pagina.
Prova queste.
Profondità d’aria.
Eccellente! E adesso?
Luce, solo luce che trasforma tutto il mondo in un giocattolo.
Molto bene, faremo gli occhiali così.

(Edgar Lee Masters)